202028.02
IL REGIME FISCALE DEI REDDITI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ DI CAPITALI A PERSONE FISICHE NON IN REGIME DI IMPRESA
0

IL REGIME FISCALE DEI REDDITI DISTRIBUITI DA SOCIETÀ DI CAPITALI A PERSONE FISICHE NON IN REGIME DI IMPRESA

Di Angelo Ginex, Avvocato e Ph.D. in Diritto Tributario, Studio Legale Tributario Ginex & Partners

Articolo pubblicato su “Rivista delle operazioni straordinarie n. 2/2020”

I dividendi rappresentano gli utili derivanti dal possesso di un titolo partecipativo (azioni o quote) in uno dei soggetti passivi Ires di cui all’articolo 73, comma 1, Tuir, e cioè in società di capitali, enti non commerciali residenti e società ed enti non residenti.
Secondo quanto previsto dall’articolo 47, comma 7, Tuir, rientrano nella categoria dei dividendi anche gli utili distribuiti nell’ambito del recesso e dell’esclusione del socio, della riduzione del capitale esuberante e della liquidazione, anche concorsuale, delle società e degli enti sopra indicati.
Tradizionalmente, la distribuzione dei dividendi ai soci, così come il realizzo di una plusvalenza derivante dalla cessione dei suddetti titoli, comporta una tassazione in capo agli stessi a seconda delle caratteristiche del soggetto percipiente e della qualificazione della partecipazione.
La Legge di Bilancio 2018, modificando gli articoli 47 e 68, Tuir, 27 D.P.R. 600/1973, 5 e 6, D.Lgs. 461/1997, ha riformato la disciplina della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi percepiti da soci persone fisiche “privati”, che non detengono cioè le partecipazioni in regime di impresa, stabilendone un identico trattamento fiscale a prescindere dal possesso di partecipazioni qualificate e non.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni, contattaci!