201615.09
IN CASO DI IRREGOLARITÀ NELL’IVA DI GRUPPO È SUFFICIENTE L’ACCERTAMENTO SULLA SOLA CONTROLLANTE
0

IN CASO DI IRREGOLARITÀ NELL’IVA DI GRUPPO È SUFFICIENTE L’ACCERTAMENTO SULLA SOLA CONTROLLANTE

In tema di IVA di gruppo, la speciale modalità di compensazione infragruppo dell’obbligazione tributaria, di cui all’art. 73, comma 3, del d.P.R. n. 633/1972 vigente ratione temporis, presuppone che la controllante presenti, unitamente al prospetto di liquidazione, la propria dichiarazione e quelle delle controllate, di cui fa propri i contenuti, a tutti gli effetti di legge, tramite la sottoscrizione.

201616.03
È NULLA LA CARTELLA DI PAGAMENTO NOTIFICATA SENZA “CAN”
0

È NULLA LA CARTELLA DI PAGAMENTO NOTIFICATA SENZA “CAN”

È affetta da nullità la cartella di pagamento notificata da Equitalia mediante spedizione diretta della raccomandata postale, qualora il plico sia stato consegnato a persona diversa dal destinatario ed a quest’ultimo non sia stata trasmessa l’ulteriore raccomandata recante la comunicazione di avvenuta notificazione (c.d. CAN).

201611.01
LA NATURA AFFLITTIVA DEL FERMO AMMINISTRATIVO DEI BENI MOBILI REGISTRATI
1

LA NATURA AFFLITTIVA DEL FERMO AMMINISTRATIVO DEI BENI MOBILI REGISTRATI

Il provvedimento di fermo amministrativo dei beni mobili registrati ha natura non già di atto di espropriazione forzata, ma di procedura a questa alternativa, trattandosi di misura puramente afflittiva e coercitiva volta ad indurre il debitore all’adempimento, sicché la sua impugnativa, sostanziandosi in un’azione di accertamento negativo della pretesa creditoria

201510.11
TRUST AUTO-DICHIARATO E AZIONE REVOCATORIA: SCIENTIA DAMNI DESUMIBILE DAGLI STRETTI RAPPORTI FAMILIARI TRA DISPONENTE E BENEFICIARIO
1

TRUST AUTO-DICHIARATO E AZIONE REVOCATORIA: SCIENTIA DAMNI DESUMIBILE DAGLI STRETTI RAPPORTI FAMILIARI TRA DISPONENTE E BENEFICIARIO

In caso di azione revocatoria, ex art. 2901 del codice civile, avente ad oggetto il conferimento di beni in trust, la c.d. “scientia damni” in capo al terzo acquirente è desumibile dal fatto che i beneficiari siano i più stretti familiari del debitore o quest’ultimo nella qualità di trustee. È questo il principio sancito dal Tribunale di Palmi, con sentenza del 14 novembre 2014, n. 885, che ha accolto la domanda revocatoria

201524.09
CRESCITA E INTERNAZIONALIZZAZIONE: IL DECRETO APPRODA IN GAZZETTA UFFICIALE
1

CRESCITA E INTERNAZIONALIZZAZIONE: IL DECRETO APPRODA IN GAZZETTA UFFICIALE

Il decreto introduce numerose modifiche alla vigente disciplina delle imposte sui redditi e dell’Irap e, ove necessario, anche alla disciplina in materia di accertamento, risultando di interesse non solo per le imprese estere che effettuano investimenti o esercitano attività in Italia, ma anche per le imprese italiane con attività transazionale, nonché per le imprese italiane con attività interna.

201529.06
NULLI GLI ATTI FISCALI SOTTOSCRITTI DA “FALSI” DIRIGENTI
1

NULLI GLI ATTI FISCALI SOTTOSCRITTI DA “FALSI” DIRIGENTI

Prima di affrontare una delle questioni attualmente più controverse del panorama giuridico tributario, ovvero la validità degli atti sottoscritti da direttori non vincitori di pubblico concorso o da funzionari da essi delegati, è opportuno operare un excursus normativo della materia, al fine di comprenderne le problematiche sottese.